en fr de cz ru dk nl es pl

Mostra al Castello Estense dal 26 gennaio al 26 dicembre 2019

Dipingere gli affetti - PITTURA SACRA A FERRARA TRA CINQUE E SETTECENTO

Nuovo percorso al Castello Estense

Si rinnova la galleria di capolavori ferraresi d'arte moderna esposti nelle sale del simbolo della città

Nella splendida cornice del Castello Estense saranno in esposizione alcuni capolavori del periodo dal Cinque al Settecento. Le sale riccamente affrescate dell’ala sud e dei Camerini del Castello ospiteranno infatti la quadreria pressoché sconosciuta eppure di grande rilevanza storica. L’esperienza di visita assumerà i contorni di un viaggio nel tempo che spazierà dal tramonto del dominio Estense fino all'Illuminismo. La mostra temporanea sarà aperta al pubblico dal 26 gennaio al 26 dicembre 2019.
L'esposizione temporanea, comprenderà artisti di inizio Seicento: Ippolito Scarsella detto Scarsellino e Carlo Bononi.  Contestualmente, faremo la conoscenza di personalità cronologicamente precedenti e parallele come, ad esempio, Giuseppe Mazzuoli detto il Bastarolo, il cui il manierismo è fondamentale nella seconda metà del Cinquecento, Gaspare Venturini, pittore molto attivo per i duchi e per committenti religiosi, e l’enigmatico Giuseppe Caletti, curiosa figura di artista maledetto operante nella prima metà del Seicento. La seconda metà del XVII secolo è caratterizzata dall'universo figurativo di Giuseppe Avanzi, pittore che schiuderà il sipario al Settecento dove si imporranno le singolari personalità di Giacomo Parolini e Giuseppe Zola.

ORARI

Tutti i giorni 9.30-17.30 
La biglietteria chiude 45 minuti prima

Informazioni

tel. 0532 299233

castelloestense@comune.fe.it

 

Prenotazioni

tel. 0532 244949

Dormire a Ferrara Alloggio fiera Ferrara - Bologna Soggiorno a Ferrara Camere a Ferrara Affittacamere B&B a Ferrara Visitare Ferrara
deltacommerce
Informativa estesa sull'uso dei cookies