de en es fr

Carnevale di Cento (Ferrara)

28 gennaio 04 - 11 - 18 - 25 Febbraio 2018

Carnevale di Cento - Il Carnevale d'Europa

Riguardo il Carnevale di Cento sono presenti notizie già dall'anno 1600 con gli affreschi del pittore Gian Francesco Barbieri detto il Guercino. La grande festa mantenne i connotati della piccola manifestazione locale fino agli anni ‘90 quando iniziò una grande rivoluzione. Ivano Manservisi, patron della manifestazione prendendo in mano le redini del Carnevale lo ha fatto crescere in maniera esponenziale, fino a portarlo ai vertici nazionali e internazionali grazie anche al gemellaggio con il celeberrimo Carnevale di Rio de Janeiro.


• I Carri 
I carri mascherati di cartapesta vengono costruiti dalle associazioni carnevalesche di Cento: nel corso dell'anno costruiscono enormi carri di cartapesta, i “carri allegorici”. Gli stessi gareggiano tra di loro per conquistare il 1° Premio del Carnevale.


• Il Corteo 
Le associazioni carnevalesche centesi sono composte da centinaia di persone. Una parte sui carri, l'altra, più numerosa, a piedi fra i portici seicenteschi della città. In processione poi bande di gruppi comico-folkloristici e artisti di strada che fanno divertire il pubblico in un'atmosfera d'allegria.


• Il gettito o lancio di regali e gadget 
Come da tradizione al pubblico vengono lanciati dai carri in paratacioccolatinicaramelle,pupazzi di peluchepalloni e gadget vari in grande quantità.


• Il Pubblico 
Migliaia di spettatori danno modo di dimostrare la grandiosità di questa manifestazione ormai è entrata a pieno titolo nell'albo dei più importanti Carnevali d'Europa.


• Le Scatenate Ballerine del Samba 
Il grande gemellaggio con il Carnevale di Rio si concretizza soprattutto sul piano dello spettacolo. Un gruppo di ballerine sfilano infatti nel Carnevale di Cento in rappresentativa di una delle scuole di samba carioca.


• Tasi
La maschera tipica di Cento, che porta al guinzaglio una volpe bianca. La storia racconta che Tasi dovendo scegliere fra la moglie e un buon bicchiere di vino all'osteria, scelse il vino.


• Il "Rogo" Finale
Alla fine dell'ultimo giorno del Carnevale si svolge un tradizionale rito propiziatorio: il rogo di un grande pupazzo di Tasi in cartapesta, che prima di morire recita un "testamento" in cui mette in mostra vizi e le virtù dei personaggi centesi.


• Spettacolo pirotecnico
I corsi mascherati si concludono, dopo la proclamazione del carro vincente con un grandioso e bellissimo spettacolo pirotecnico alla Rocca di Cento.

Dormire a Ferrara Alloggio fiera Ferrara - Bologna Soggiorno a Ferrara Camere a Ferrara Affittacamere B&B a Ferrara Visitare Ferrara
Deltacommerce - Siti internet Ferrara
Informativa estesa sull'uso dei cookies